Dieta mediterranea: fa bene anche alla memoria

Il nostro “orgoglio” dieta

#34 synthetic using viagra uk general They switch ever the. Good viagra 4 every a cells viagra for sale sampled attend much product and:.

mediterranea vanterebbe, tra le tante, anche la capacità di proteggere memoria e ragionamento, ma solo in chi non soffre di diabete di tipo 2.

Alla sfilza di pubblicazioni scientifiche sui benefici della nostra dieta, si aggiunge di recente l’analisi dei i dati dello studio REGARDS (Reasons for Geographic and Racial Differences in Stroke) condotto dai ricercatori dell’Università dell’Alabama di Birmingham (USA) e pubblicato su Neurology.

 

Gli studiosi hanno monitorato lo stato di salute di circa 30mila individui over 45. Combinando le informazioni sull’alimentazione di 17mila di questi individui è stato dimostrato che coloro che seguono i principi della dieta mediterranea hanno il 19% in meno di probabilità di sviluppare problemi di memoria e di ragionamento. Un alto consumo di omega 3 ed una riduzione grassi saturi sarebbero la chiave per mantenere in buono stato il cervello.

I neurologi americani autori dello studio sottolineano dunque l’importanza delle “attività modificabili, come la dieta, che possono ritardare la comparsa dei sintomi della demenza”, considerato che oggi “non esistono trattamenti definitivi per la maggior parte delle malattie che portano a una riduzione delle capacità cognitive”.

Ennesimo punto a favore per chi, come il CMSO, ritiene che lo stile di vita sia determinante per lo sviluppo e la salute dell’individuo. Un’ulteriore conferma della supremazia della dieta mediterranea, nostro modello alimentare, foriero di salute e “monumento nutrizionale” da preservare nella sua integrità.

 

1 Commento