Psicosomatica: ridere per star bene e in salute

Lo avrete sentito dire tante volte: ridere fa bene alla salute. Sembra una frase di incitamento, in realtà gli scienziati hanno dimostrato tutta la verità che si nasconde dietro questa affermazione. Il senso dell’umorismo addirittura aiuterenne gli anziani ad evitare il problema della perdita di memoria stimolando la capacità di ricordare. Ridere avrebbe un effetto pari a quello ottenuto con la meditazione.

 

Sono state presentate due ricerche al meeting annuale della Experimental medicine di San Diego in California. I ricercatori della Loma Linda Univerisity hanno studiato un campione di anziani diabetici e sani, divisi in due gruppi. Gli anziani diabetici hanno guardato video umoristici di 20 minuti dimostrando rispetto al secondo gruppo un forte calo del cortisolo, l’ormone coinvolto dell’aumento della glicemia e dello stress. Gli anziani diabetici hanno dimostrato anche migliore rendimento nei test mnemonici. Il secondo studio ha avuto ad oggetto 32 persone sottoposte ad elettroencefalogramma sottoposte alla visione di diverse tipologie di video. Il gruppo che guardava video divertenti presentava più alti livelli di onde gamma, in grado di determinare maggiore integrazione fra le funzioni cerebrali. Ridere è dunque una “ginnastica” formidabile per il cervello. Dalle ricerche che abbiamo citato è evidente il ruolo fondamentale dell’atteggiamento psicologico nella cura e prevenzione delle malattie.

Al CMSO riteniamo che le malattie croniche come Diabete ed Obesità vadano seguite a 360°, anche e soprattutto dal punto di vista psicologico seguendo un approccio unitario all’uomo, considerato in tutte le sue componenti personologiche e relazionali.

Nessun Commento