• Lotta all'Obesità: la campagna di Michelle Obama è fallita?

Lotta all’Obesità: la campagna di Michelle Obama è fallita?

Come fare a sconfiggere l’Obesità se nemmeno una protagonista mondiale dal polso fermo come Michelle Obama, nel paese dove tutto (o quasi) è possibile, ci è riuscita? Nonostante gli incredibili sforzi e la campagna martellante anti-obesità, i dati ufficiali USA sulla malattia pubblicati due mesi fa non sono stati clementi, anzi: il 38% degli adulti americani è ancora affetto da obesità. Questi dati comunicati dal ministero americano e dai Centers for disease control and prevention vanno però contestualizzati.

 

Nonostante la campagna della first lady Michelle Obama si segnala l’aumento del 3% degli obesi rispetto al biennio precedente, con grande delusione degli esperti che puntavano a risultati migliori, specie a seguito della riduzione del consumo di zucchero e sodio (sceso dagli anni ’90). Al tempo stesso va anche sottolineato come per la fascia d’età dai 2 ai 19 anni l’obesità non sia aumentata, grazie anche alle misure prese per rendere salutari le mense scolastiche e all’intervento di rimozione di bevande zuccherate dai distributori.

Lo stimolo a muoversi di più e a mangiare in maniera corretta dato da Michelle Obama non è stato dunque vano. Ciò che hanno notato gli esperti è che questo tipo di monito è stato raccolto dagli americani di livello culturale più elevato, a dimostrazione di come siano quasi sempre le classi sociali più basse a pagare le conseguenze delle epidemia per carenza di informazione. Questo gap culturale può essere una delle spiegazioni della non riuscita, o meglio del basso impatto della campagna Let’s move della first lady. Guai allora a pensare che il messaggio di un corretto stile di vita non sia utile e che i dati diano ragione ai pessimisti. I dati dimostrano invece come la riflessione vada fatta su coloro che recepiscono il messaggio e su come lo recepiscono non sul suo contenuto. L’invito Let’s move è dunque sempre valido e il movimento fisico si conferma, insieme ad un cambiamento generale dello stile di vita, il metodo migliore per sconfiggere la pandemia dell’Obesità. Al CMSO la correzione dello stile di vita è parte integrante del percorso di Perdita di peso con ottimi risultati. “Yes, Let’s move” (“Sì, muoviamoci“) è la risposta da dare all’invito di Michelle Obama che non si può non accogliere con piacere.

Lotta all'Obesità: la campagna di Michelle Obama è fallita?

Nessun Commento