• Diabete: esercizio fisico sempre più importante, ecco perché

Diabete: l’allarme dell’OMS nel giorno della Giornata Mondiale della Salute

Non è un caso che l’Oms, nella Giornata Mondiale della Salute che ricorre oggi 7 aprile, abbia deciso di lanciare l’allarme sulla malattia che più spaventa il quadro della salute mondiale: il Diabete, la “malattia del sangue dolce”. Non è al prima volta che gli esperti invitano a riflettere sulla presenza di una vera e propria pandemia. Oggi dati ancora peggiori sul Diabete, i cui malati sarebbero quadruplicati dal 1980 per raddoppiare tra vent’anni.

 

 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità lancia dunque in questa giornata un appello al rafforzamento della prevenzione e al miglioramento dell’assistenza medica ai pazienti di diabete che al momento risultano essere circa 422 milioni.  Gli esperti hanno posto l’accento sulla crescita della malattia anche in paesi a basso reddito ed hanno preannunciato che nel 2030 il Diabete sarà la settima causa mondiale di morte entro il 2030 il diabete sarà la settima principale causa di morte a livello globale. Il 90% dei casi di diabete sarebbe di tipo 2, malattia che ormai sappiamo essere prevenibile con un cambiamento dello stile di vita all’insegna di alimentazione sana e movimento. Ed è qui che tornano in ballo obesità e sovrappeso, strettamente legate all’aumento e alla diffusione della malattia diabetica.

“Se vogliamo fare passi avanti dobbiamo ripensare la nostra vita quotidiana: mangiare in modo sano, essere fisicamente attivi ed evitare l’aumento di peso eccessivo” ha detto il direttore dell’OMS Margaret Chan. Sono parole pronunciate da un’Istituzione mondiale che rispecchiano fedelmente la visione di Salute del CMSO che lavora quotidianamente per prevenzione e cura del Diabete. Lo spirito della Giornata Mondiale della Salute non può che appartenere al Centro Medico Specialistico Orio, con la speranza che questi pessimi numeri, tendano a diminuire. Con l’impegno di tutti il Diabete si può vincere. Insieme possiamo farcela!Diabete: l’allarme dell’OMS nel giorno della Giornata Mondiale della Salute

Nessun Commento