• Piccoli digiuni per perdere peso: ecco perché conta tanto l’orario del pasto

Piccoli digiuni per perdere peso: ecco perché conta tanto l’orario del pasto

Avrete sicuramente sentito parlare delle famose “Diete del digiuno”, dei digiuni positivi per la salute, della filosofia del digiuno per perdere peso con consapevolezza e vivere meglio, ecc… Ecco, non è questo il mare periglioso per il quale vogliamo imbarcarci. La questione digiuno è una questione complessa, ancora in fase di analisi da parte degli scienziati, che se può aprire nuove strade per la nutrizione, può anche rischiare di infondere convinzioni errate.

 

Questa premessa perché quando leggiamo di “piccoli digiuni” per perdere peso, i ricercatori intendono sempre un arco temporale specifico della giornata che va dalla cena alla sveglia successiva. Nulla a che vedere con il digiuno noto come notevole e lunga astinenza dal cibo. Ecco, questi “digiuni” farebbero bene alla perdita di peso. Vi pieghiamo come. Qualcuno ricorderà il vecchio adagio “colazione da re, pranzo da principe e cena da povero”. In maniera spiccia e un po’ grossolana è questa la sintesi di una splendida ricerca condotta dal Salk Institute e resa pubblica dal Cell Metabolism. Gli scienziati dimostrano la tendenza della maggioranza delle persone ad alimentarsi nell’arco delle quindici ore al giorno, ingerendo la maggior parte del cibo dopo le 18, quindi prima della fase finale della giornata e del sonno. Un sottogruppo di volontari in sovrappeso, coinvolto nello studio, ha ristretto il consumo di cibo all’arco di dieci, undici ore al giorno per quattro mesi. Il risultato? La perdita di una media del 3,5% del proprio peso con un miglioramento di salute e benessere.

Tutto ciò non fa che confermare quanto sia importante non solo il come ed il quanto si mangia ma anche il “quando”. Una considerazione che, ancora di più, ci ricorda l’importanza del metabolismo e del suo studio per capire i meccanismi di perdita di peso e favorirli. Lo studio del metabolismo dei pazienti, ormai lo saprete, è alla base del lavoro degli specialisti del CMSO, che seguendo tutti i parametri vitali aiutano chi deve perdere peso a farlo ma in maniera salutare. Da oggi in poi, con un po’ di furbizia, oltre che alla bilancia diamo uno sguardo anche all’orologio!

Piccoli digiuni per perdere peso: ecco perché conta tanto l’orario del pasto

Nessun Commento