Diabete e dieta mediterranea, la nostra dieta riduce il rischio di Diabete

Postato da on aprile 2, 2014 in Diabete, Nutrizione | 0 commenti

L’ennesimo studio internazionale conferma i poteri della “nostra” Dieta Mediterranea nei confronti delle malattie croniche come il Diabete. I ricercatori greci della Atene Harokopio University hanno dimostrato che il modello alimentare mediterraneo ridurrebbe addirittura del 21% il rischio di diabete in coloro che la seguono, e la percentuale aumenterebbe al 27% in coloro che soffrono di malattie cardiovascolari. I ricercatori ellenici ritengono che l’adesione alla dieta mediterranea sia in grado di prevenire il diabete, indipendentemente dall’età, sesso, razza o cultura.

 

Un altro recentissimo studio pubblicato sulla rivista ematologica americana “Blood” e condotto da ricercatori italiani dell’Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed ha dimostrato come la dieta mediterranea sia addirittura in grado di regolare il numero di piastrine e leucociti, due importanti marker infiammatori. Continuano dunque le pubblicazioni scientifiche a favore del nostro modello alimentare di riferimento, ma per il CMSO non costituiscono novità in quanto da sempre sosteniamo la validità della dieta mediterranea per la cura e le prevenzione delle malattie croniche.

0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. Diabete di Tipo 2: prevenirlo con due pasti al giorno? | CMSO - [...] sulla rivista on line “Diabetologia”, per combattere il diabete di Tipo 2 sarebbe utile mangiare due volte al giorno …
  2. Dieta mediterranea: scoperto il “segreto” della protezione cardiaca | CMSO - [...] denominato epossido idrolasi, mantenendo così sotto controllo la pressione sanguigna. La dieta mediterranea creerebbe così una “protezione naturale” dall’ipertensione …

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>