Obesità, dati sconfortanti: 2 miliardi di persone affette dalla patologia

Postato da on settembre 19, 2014 in Notizie | 0 commenti

Gli ultimi dati sull’obesità nel mondo, sui quali vogliamo tenervi sempre aggiornati, sono purtroppo sconfortanti: 2,1 miliardi di persone sono affette dalla malattia. Si registra dunque un vertiginoso aumento dei malati, che le politiche di contrasto messe in atto dai governi occidentali non sono riuscite a bloccare.
L’Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME) di Washington ha pubblicato sulla prestigiosa rivista The Lancet i risultati di diverse indagini, e dalla loro rielaborazione sono venute fuori le terribili cifre a cui abbiamo accennato.

 

A confluire nello studio sia le stime ufficiali di OMS che quelle dei vari siti governativi. Si conferma la percentuale più elevata di obesità nei paesi sviluppati, sono infatti 671 milioni (su due miliardi) le persone obese concentrata in sole 10 nazioni in tutto il globo. Inutile citare il podio, occupato come sempre dagli Usa, seguiti dai paesi emergenti Cina, India, Russia e Brasile.

Questi dati non fanno che confermare il legame tra l’aumento di peso della popolazione ed il livello di modernizzazione di un paese… Quest’ultimo fa quasi sempre rima con sedentarietà e scarsa cura della propria condizione fisica!
Come noterete torniamo sempre sul solito punto: alimentazione ed esercizio fisico sono fondamentali per “salvarsi” dall’obesità e da tutte le patologia ad essa connessa.

In qualità di Centro Medico Specialistico il Cmso ha il dovere di non aspettare che i governi lancino le campagne anti-obesità. Ci impegnamo così a ricordarvi, giorno dopo giorno, di abbracciare un nuovo stile di vita che prevenga e combatta il problema dell’obesità.
Vi invitiamo quindi a non perdere tempo e a non “trascinarvi” accumulando chili e perdendo salute. L’obesità si può vincere, insieme.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>