Obesità, i dati choc della Campania: primato italiano per l’obesità infantile

Postato da on ottobre 6, 2015 in Stile di Vita | 0 commenti

Maglietta Nera dell’Obesità. Ecco che arriva puntuale, come ogni anno, il triste “riconoscimento” alla nostra regione Campania per l’alto numero di soggetti obesi, ma ciò che è più grave ed inquietante è che il primato non riguarderebbe solo i grandi ma i bambini. In occasione di una tavola rotonda sulla prevenzione a Città della Scienza, gli esperti hanno comunicato i dati di Ministeri dell’Istruzione e della Salute del 2015 con dettagli raccapriccianti che identificano una definitiva epidemia.

 

Ecco quanto emerso: il 6% dei bambini tra gli 8 e i 9 anni è addirittura “severamente obeso” per un numero di 23.059 bambini; obesi sono 82.080 e bambini sovrappeso 103.841. La Campania è tristemente “prima in Italia” in questo ranking della cattiva salute. Gli scienziati dell’Università Federico II hanno sottolineato il ruolo della scuola, dei genitori e delle istituzioni e l’importanza di una consistente attività di prevenzione per invertire il trend. Sarebbero solo il 29% delle madri dei bambini in sovrappeso ad interrogarsi su quanto e come mangiano i loro figli mentre solo il 41% delle madri di bimbi sedentari è consapevole della vita non attiva dei loro figli.

Come avrete capito l’informazione e in tanti casi anche il livello culturale familiare e le condizioni economiche giocano un ruolo primario rispetto a questa dilagante EPIDEMIA di Obesità che sta colpendo la nostra regione. Cosa fare se non insistere sul piano della prevenzione ed educare ad uno stile di vita corretto i bambini partendo innanzitutto dalle loro famiglie? Molto spesso l’obesità infantile trova terreno fertile in famiglie nelle quali la malattia è già caratteristica dei loro membri. Bisogna fare di più promuovendo vita attiva ed alimentazione salutare non soltanto tra i bambini e nelle Scuole - ormai sapete quanto valide siano le iniziative di prevenzione sanitaria pubblica nelle scuole, come ad esempio la Giornata di Prevenzione delle Malattie della Tiroide nelle scuole medie di Salerno organizzata dal Prof. Francesco Orio che sta portando già ottimi frutti, basta guardare le ultime statistiche sulle patologie! – ma anche nelle famiglie stesse invitando i genitori ad essere da esempio prendendosi cura di sé con dieta ed esercizio fisico.

Basta maglie nere: l’epidemia di Obesità va combattuta con impegno da tutti per difendere soprattutto le generazioni a venire. E quando si tratta di combattere le malattie ed educare alla Prevenzione il CMSO è sempre in prima linea!

obesitàinfantile

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>