Salute: il medico più amato è… Dr. Google!

Postato da on giugno 10, 2015 in Stile di Vita | 0 commenti

Quando hanno un dubbio sulla propria salute gli adolescenti americani, e non solo, si rivolgono subito al loro medico di fiducia: Doctor Google. Sì, perché un numero sempre più alto di ragazzi, circa l’84%, si appella al motore di ricerca per avere informazioni sulla propria salute e di conseguenza sullo stile di vita da adottare.

 

Sesso e pubertà sono tra i temi più ricercati, come immaginabile considerata l’età, ma si chiedono al camice bianco digitale anche informazioni su stress, alimentazione, dieta, depressione, che sono argomenti che interessano tutti, indipendentemente dall’anagrafe. Sono dunque molto interessanti i risultati della ricerca americana presentata alla Northwestern University perché documentano l’influenza che le ricerche su internet hanno sulla vita degli utenti.

Un terzo degli adolescenti protagonisti dello studio (in totale sono stati analizzati 1.156 adolescenti) ha ammesso di aver cambiato i propri comportamenti, specie in fatto di dieta ed attività fisica, dopo aver letto in rete ciò le informazioni che cercavano. Il 42% dei ragazzi dai 14 ai 18 anni cerca notizie sul fronte fitness ed esercizio fisico, il 36% su dieta e alimentazione, il 19% su stress e ansia, il 18% su malattie sessualmente trasmissibili, stessa percentuale su pubertà, il 16% sulla depressione e sul sonno. Il pianeta salute incuriosisce dunque i ragazzi che attingono alla prima fonte informativa a disposizione, senza disdegnare i consigli dei genitori. Comprensibile l’atteggiamento di chi ha qualche remora a parlare di salute con gli amici e a condividere problemi personali con la collettività: per tale motivo Google ma anche altri canali come Youtube e Twitter diventano confidenti e consiglieri riservati di grandissimo fascino.

L’informazione è un bene prezioso, che la si trovi in rete o altrove. Quando si tratta di salute però è sempre bene avere come riferimento principale un camice bianco vero e non uno virtuale, sia perché le informazioni non possono mai essere valide per tutti, sia perché il ruolo del medico è insostituibile. I professionisti del CMSO sono a disposizione tanto per la cura delle patologie endocrino-metabiliche quanto per la loro prevenzione mediante consigli preziosi sullo stile di vita. Google va bene, ma venga sempre dopo il medico!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>