Vacanze: attenzione alla stipsi in agguato

Postato da on agosto 21, 2013 in Stile di Vita | 0 commenti

Le vacanze sono un momento di benessere per il nostro organismo, ma per chi soffre di stipsi – quasi sempre – segnano un peggioramento del disturbo. L’immobilità del viaggio, il cambiamento di alimentazione e di ambiente, l’assunzione di pochi liquidi non fanno che acuire il problema dell’intestino pigro, fortemente legato allo stile di vita ma anche sintomo di numerose malattie metaboliche.

 

Per questo è bene tenere d’occhio l’intestino anche e soprattutto quando si è fuori casa, onde evitare di rovinarvi le ferie con fastidiosi gonfiori addominali, costipazione, irritabilità, spossatezza, apatia, mal di testa e tutti i fastidi che accompagnano la stitichezza.

 

Ecco alcuni suggerimenti del CMSO per mantenere in salute l’intestino anche durante le vacanze:

Non sottovalutate il problema. La stipsi si vince cambiando le abitudini ma può essere anche la spia di malattie serie. Non trascuratevi, nemmeno in vacanza.

– Continuate a fare attività fisica. Il fatto che non abbiate una palestra nel villaggio vacanze non vuol dire che non possiate fare una passeggiata di 30 minuti in riva al mare. Sedentarietà e stipsi sono strettamente legate.

– Bevete almeno 2 litri d’acqua al giorno. Come ormai saprete, questo è il suggerimento medico più comune e più ripetuto, ma è fondamentale per la salute del vostro intestino. L’acqua deve essere a temperatura ambiente o fresca, mai fredda da freezer.

– Assumete fibre. Frutta e verdura non devono abbandonarvi nemmeno in ferie. In vacanza tendiamo a consumare sbrigativamente snack come panini e pizze tralasciando liquidi e fibre e mettendo a dura prova il nostro intestino.

– Dedicate del tempo alla regolarità intestinale. Il cambio di ambiente è determinante, ma dovete superare i vostri limiti e sforzarvi di trovare un momento per la vostra “salute intestinale”.

 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>