Vacanze natalizie: come sopravvivere alle “abbuffate”

Postato da on dicembre 11, 2013 in Stile di Vita | 0 commenti

Il Natale porta con sé gioia e convivialità ma allo stesso tempo regala chili in eccesso (siamo in grado di ingerire quasi 9000 Kcal solo il giorno di Natale!) e dunque rischi per la salute. Non solo, diventa un momento difficilissimo da sostenere sia per chi soffre di obesità e sta cercando di seguire un percorso dimagrante, sia per chi è diabetico e deve evitare alimenti che compromettano i valori glicemici.

Stesso discorso per gli ipertesi: insalate russe ed altri intingoli di vario tipo aumentano il rischio di infarto ed ictus a causa dell’alto contenuto in sale. Insomma, è giusto porre la massima attenzione a ciò che si mangia per non rischiare complicanze successive.

 

Più volte abbiamo sottolineato come le privazioni “categoriche” siano controproducenti per i pazienti e come si debba  puntare piuttosto ad un approccio intelligente di bilanciamento e riduzione delle quantità, consentendo vivere il rapporto con il cibo senza demoralizzarsi.

Per affrontare questo periodo particolare dell’anno a base di “abbuffate” dunque giocheremo d’anticipo!

Tramite i nostri specialisti vi daremo una serie di consigli per viverlo nel modo migliore possibile senza compromettere la vostra salute.

Sempre qui, sul Blog del CMSO.

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>