Indice glicemico: i consigli per abbassarlo

Postato da on maggio 19, 2015 in Diabete, Nutrizione | 0 commenti

Essere attenti all’indice glicemico dei cibi è sicuramente un’arma in più per chi quotidianamente si trova a fronteggiare il Diabete. Senza allarmismi o calcoli complicati, è decisamente utile sapere quali cibi sono in grado di far aumentare velocemente la glicemia. Ovviamente questi valori dipendono dagli individui e dai loro tempi di digestione e assorbimento. Come riferimento alle convenzioni, possiamo segnalarvi che gli alimenti il cui indice glicemico è al di sotto del 55 hanno un basso indice glicemico, quelli tra i 56 e i 69 sono cibi a medio indice glicemico, mentre un indice al di sopra del 70 è proprio di alimenti ad alto indice glicemico.

 

Abbiamo già spiegato quali sono gli alimenti il cui indice è notoriamente più alto. Secondo una recente classificazione gli alimenti ad alto indice glicemico sono: la birra (110), sciroppo di glucosio (100), patatine fritte (95), patate (purè in fiocchi) (95), farina di grano bianca (85), pane molto bianco, mollica di pane, pane hamburger (85), fiocchi di mais (85), rape cotte, carote cotte e pastinaca (85), bomboloni e cialde (75), anguria, zucca (75), riso al latte zuccherato (75), lasagne (75), baguette e fette biscottate (70), brioche, biscotti, barrette di cioccolato (70), pasta, ravioli, riso bianco standard, patate bollite, polenta (70), cola, bevande gassate, soda (70).

Non basta però conoscere soltanto gli indici perché, come già sottolineato, ci sono altre variabili che legano gli alimenti all’aumento della glicemia come le cotture ed i gradi di maturazione per fare un esempio. Tecniche di cottura come la bollitura e il successivo raffreddamento possono essere utili ad abbassare l’indice glicemico. Accompagnare ad esempio i carboidrati ad un piatto di fibre, come un’insalata, è un ulteriore modo per ridurre l’indice. Un altro consiglio utile è quello di fare attenzione alle quantità dei carboidrati ingeriti, ma non vi sarà mai chiesta una loro eliminazione essendo fondamentali e funzionali anche per i pazienti diabetici. Rivolgetevi al vostro specialista per dubbi riguardanti l’indice glicemico dei cibi e saprà darvi consigli utili non solo su cosa mangiare ma anche sul modo più appropriato per gestire il Diabete anche attraverso l’alimentazione. Il CMSO può vantare grandi professionisti della nutrizione specializzati nella patologia diabetica. Il supporto di un intero team a favore del paziente è la nostra arma in più contro la malattia. Non siete e non sarete mai soli con il Diabete, questo è l’obiettivo del nostro centro, seguirvi a 360° in tutte le fasi della patologia… perfino a tavola!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>