Perdere peso saltando i pasti non funziona: ecco perché

Postato da on giugno 27, 2015 in Nutrizione, Stile di Vita | 0 commenti

Chi vuole perdere peso pensa che la prima soluzione immediata per riuscirci sia direttamente quella di saltare i pasti. Niente di più sbagliato! Saltare i basti provoca fluttuazioni dell’insulina e del glucosio che determinerebbero il grasso addominale: questa pratica diventa dunque controproducente più che mai.

 

A dare una spiegazione sono stati i ricercatori della Ohio State University i quali, nel loro studio pubblicato sul Journal of Nutritional Biochemistry hanno dimostrato che per perdere peso non serve saltare i pasti ma sono funzionali piuttosto tanti piccoli pasti. Al contrario saltarli fa fluttuaredi insulina e glucosio responsabili dell’aumento di adipe. Non è al prima volta che si palesa da parte degli scienziati della nutrizione l’invito a consumare pasti piccoli e a mangiare poco e spesso. Quello che si nota sempre di più dalle ricerche è che per perdere peso, ancor più delle quantità di cibo e del bilancino è importante l’”atteggiamento” che si ha verso di esso e lo stile di vita alimentare adottato quotidianamente.

Il percorso di perdita di peso del CMSO prevede appunto un “percorso” che più che assegnare la classica conta delle calorie (avete presente l’antipaticissimo ‘foglio appeso al frigo’ ?) individua esigenze di alimentazione e di salute del singolo individuo cercando di ristabilire uno stile alimentare sano e appropriato per la perdita di peso necessaria… Una perdita di peso che però deve sempre essere accompagnata dalla conquista della Salute! L’obiettivo del CMSO per i pazienti è infatti quello di perdere peso… ma guadagnare Salute.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>