• Ora solare e metabolismo: i consigli del Cmso

Ora solare e metabolismo: i consigli del Cmso

Non bastava lo stress della vita quotidiana, a complicare la “vita” al nostro metabolismo si ci mette anche l’ora solare, arrivata ieri per regalarci una sveglia più luminosa ma anche tanti problemi di salute quali spossatezza, irritabilità, sonno e dolori di vario tipo.Il metabolismo, che ormai abbiamo imparato essere un importantissimo fattore chiave della nostra salute, può risentire dei nuovi ritmi di vita e del cambio dell’orario. Ecco alcuni consigli del Cmso per tenere a bada sconvolgimenti.

 

Spostare le lancette di un’ora indietro dà innanzitutto l’idea di poter dormire un’ora in più ma se siamo abituati a svegliarci ad una certa ora, la prima regola è quella di svegliarsi sempre allo stesso orario, senza variare le abitudini. Svegliarsi più tardi comporta anche l’andare a dormire più tardi, magari con problemi di insonnia, e per questo non sarebbe utile anzi sarebbe del tutto vano. Fondamentale con il cambio di orario, ancora di più, è mantenere un’alimentazione sana evitando eccessi alcolici, bevande come tè e caffè in grado di eccitare ma anche di irritare oltremodo provocando un generale malessere e disturbi del sonno. Altra precauzione da mettere in atto con l’ora solare è quella di anticipare l’orario dello sport evitando di farlo troppo tardi, prima di andare a dormire, con le conseguenze della sovra eccitazione.

Graduale e fluido deve essere l’adattamento del nostro bioritmo al nuovo orario.Un pizzico di buon senso e di attenzione saranno dunque utili non solo per il nostro metabolismo, abituandolo poco a poco, ma anche per lo stato generale del corpo che non subirà contraccolpi. E a proposito di metabolismo, perché non fare un check-up proprio nei cambi stagionali per capire come reagisce e come è strutturato il nostro? Uno strumento utile non solo per prevenire le malattie endocrino-metaboliche ma anche per conoscersi di più… Conoscere il metabolismo e di conseguenza vivere meglio.

Ora solare e metabolismo: i consigli del Cmso

Nessun Commento