Dieta Mediterranea: lo “scudo” del nostro cuore

Postato da on settembre 8, 2016 in Nutrizione, Stile di Vita | 0 commenti

Se per tanti il discorso della benefica Dieta Mediterranea è ormai “trito e ritrito” c’è invece ogni giorno una buona motivazione per celebrarla. La scienza conferma quella che è ormai una realtà della Medicina e della Nutrizione: il potere curativo del modello alimentare della Dieta Mediterranea. Sì perché la nostra dieta, giorno dopo giorno, continua ad avere i riconoscimenti che merita e non abbiamo nemmeno il tempo, né lo spazio per elencarli tutti. Non ultima, la dimostrazione che la Dieta Mediterranea può diventare un vero e proprio “scudo” per il nostro cuore.

 

Chi vuole prevenire le malattie cardiovascolari (e lo sapevamo) ma soprattutto chi è affetto da problemi seri al cuore trova in questo modello alimentare un vero e proprio alleato per star bene, in grado addirittura di allontanare lo spettro dei decessi, purtroppo sempre dietro l’angolo quando si tratta di problemi di cuore. A dimostrare i prodigi della Dieta Mediterranea sono stati di recente proprio scienziati italiani. L’IRCCS Neuromed di Pozzilli, in provincia di Isernia, dimostra appunto la capacità di riduzione del rischio di morte prematura nei pazienti con patologie cardiovascolari.

Nello studio Moli-sani presentato al congresso della Società europea di cardiologia riguardante circa 25.000 adulti, sono stati analizzati circa 1.200 che soffrivano di una malattia cardiovascolare. Il gruppo che seguiva le “regole della dieta mediterranea” ha mostrato un rischio di morte prematura più basso con una riduzione del 37% rispetto agli altri. Il CMSO promuove la Dieta Mediterranea e lo “stile di vita mediterraneo” ad essa collegato, sia come forte strumento di prevenzione che come strumento di vera e propria cura. Dare uno scudo al cuore si può: ce l’abbiamo “in casa” e ce lo invidiano tutti. Dobbiamo solo rendercene conto!Dieta Mediterranea: lo “scudo” del nostro cuore

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>