• Obesità: l’ultima scoperta sui danni al cervello

Obesità: l’ultima scoperta sui danni al cervello

Perdere peso, quello necessario, significa “guadagnare Salute”. Vi siete mai chiesti in cosa consista realmente questo guadagno? Quando si perdono i kili dannosi in eccesso a beneficiarne è tutto l’organismo, cervello incluso. Questo aspetto viene molte volte trascurato, passa in secondo piano rispetto al benessere dato dall’autostima conquistata e dai vantaggi fisici immediati che una dieta rende visibili. Eppure anche quello cerebrale è un beneficio da non sottovalutare, visto che l’Obesità in molti casi può comportare addirittura un indebolimento delle facoltà cognitive e di apprendimento.

 

Con il peso in eccesso si deteriorerebbero le connessioni tra neuroni. A sostenerlo uno studio pubblicato su Brain, Behavior, and Immunity dai ricercatori del Medical College of Georgia di Augusta i quali avrebbero documentato un processo di deterioramento però non irreversibile. Ad essere intaccate sarebbero le microglie, veri e propri “spazzini” in grado di mantenere il nostro cervello in condizioni ottimali. Con l’obesità queste strutture risponderebbero in maniera autoimmune ad una infiammazione, consumando le sinapsi e non gli elementi davvero dannosi. Materialmente i ricercatori hanno scoperto una riduzione delle sinapsi nelle cavie analizzate.

Con il successivo dimagrimento aumenterebbero le connessioni neuronali, confermando un processo di carattere reversibile. Nessun problema dunque, il cervello può riguadagnare la sua Salute. La ricerca dimostra però ancora una volta come sia importante una perdita dei kili in eccesso oltre che per le motivazioni già conosciute anche per la tutela del nostro organo cerebrale. Perdere peso e guadagnare la Salute del corpo e anche della testa!Obesità: l’ultima scoperta sui danni al cervello

Nessun Commento