• Diabete no limits anche d’estate: ecco perché

Diabete no limits anche d’estate: ecco perché

Il Diabete non può ostacolare le persone dal raggiungere i traguardi sognati. Una traversata in mare, la scalata di una cima altissima sono assolutamente alla portata di tutti, anche dei diabetici. Lo dimostrano due grandi imprese di questa estate 2017 che non potevamo non citare…

 

La prima è quella di Alberto Zanolini, ventottenne di Verolanuova, che è riuscito a scalare il monte Elbrus, nel Caucaso. Il Diabete non è stato un limite per il giovane escursionista, giunto sulla cima di una montagna alta ben 5.642 metri. Il gruppo Diabete e alta montagna (Dam) ed il Comet hanno organizzato questa indimenticabile esperienza estiva con 18 persone per dimostrare come, nonostante la patologia, tutto sia possibile, perfino in condizioni particolari e “di stress” come una scalata del genere.

Altra bellissima iniziativa la traversata “Dolce mare”, tenutasi a fine luglio in Salento. L’atleta Monica Priore insieme a tanti giovanissimi e bambini ha partecipato a questa uscita in mare aperto. Il Diabete non ha certo frenato l’entusiasmo e la voglia di fare sport, sempre più importante e sempre più protagonista nella vita dei grandi e dei piccoli diabetici.

Due bellissime esperienze estive, splendidi esempi di come anche con il Diabete si possa vivere alla grande, con prudenza ovviamente, ma decisamente “no limits”.

Il CMSO come sempre condivide il messaggio di tutte le campagne di promozione e sensibilizzazione sulla malattia diabetica. Fondamentale capire che con il Diabete si può convivere, facendo sicuramente attenzione e scegliendo la prudenza, ma senza rinunciare al bello della vita!

Nessun Commento